“I politici dovrebbero essere accusati di una quantita’ sterminata di reati, che io enuncio solo moralmente: indegnita’, disprezzo per i cittadini, manipolazione del denaro pubblico, intrallazzo con i petrolieri, con i banchieri, connivenza con la mafia, alto tradimento in favore di una nazione straniera, collaborazione con la Cia, uso illecito di servizi segreti, responsabilita’ nelle stragi.. responsabilita’ della degradazione antropologica degli italiani…” Pier Paolo Pasolini (1975)

giovedì 17 marzo 2016

Ho chiesto al Presidente della Repubblica il perché del tradimento del popolo italiano: ecco la Sua risposta.

















Con raccomandata a.r. 15 gennaio 2016 ho fatto una domanda specifica al Presidente della Repubblica chiedendogli il perché stesse tradendo l’Italia invocando la fine della sovranità nazionale. Come per il predecessore Napolitano non mi aspettavo una risposta e soprattutto non mi aspettavo la risposta che ho ricevuto che, pur nella sua cripticità, non pare di routine, anche perché non è routine rispondere ad una lettera dal taglio così aggressivo come quella da me inviata. Ve la ripropongo: continua su scenarieconomici


http://scenarieconomici.it/ho-chiesto-al-presidente-della-repubblica-il-perche-del-tradimento-del-popolo-italiano-ecco-la-sua-risposta/