“I politici dovrebbero essere accusati di una quantita’ sterminata di reati, che io enuncio solo moralmente: indegnita’, disprezzo per i cittadini, manipolazione del denaro pubblico, intrallazzo con i petrolieri, con i banchieri, connivenza con la mafia, alto tradimento in favore di una nazione straniera, collaborazione con la Cia, uso illecito di servizi segreti, responsabilita’ nelle stragi.. responsabilita’ della degradazione antropologica degli italiani…” Pier Paolo Pasolini (1975)

martedì 31 maggio 2016

Il Potere dei Segreti Tutte le conversazioni che non vogliono farvi leggere


















Marco Lillo realizza un'inchiesta estremamente approfondita in cui svela ciò che davvero si nasconde dietro la politica italiana.

La vera natura del potere italiano prevede un crocevia di affari, nomine e favori senza differenze di colore politico. E poi i possibili ricatti grazie ai segreti.
Perché Salvini non si costituisce parte civile nei processi alla vecchia gestione del Carroccio?
Perché Bossi abbaia ma non morde i suoi rivali leghisti?
Perché Giovanni Malagò o il prefetto Tronca chiamano la portavoce di Maroni prima delle loro nomine?
Cosa si dicono al telefono i pm più importanti d’Italia e l’avvocato della Lega Nord?
E quali informazioni delicate contro dice di avere nel cassetto Berlusconi (grazie alla moglie) su Tosi, quando il sindaco di Verona voleva sfidarlo nella corsa a premier?

La risposta non è nei talk show politici ma nelle intercettazioni segrete pubblicate in questo libro.


Il Potere dei Segreti
Tutte le conversazioni che non vogliono farvi leggere
€ 12