“I politici dovrebbero essere accusati di una quantita’ sterminata di reati, che io enuncio solo moralmente: indegnita’, disprezzo per i cittadini, manipolazione del denaro pubblico, intrallazzo con i petrolieri, con i banchieri, connivenza con la mafia, alto tradimento in favore di una nazione straniera, collaborazione con la Cia, uso illecito di servizi segreti, responsabilita’ nelle stragi.. responsabilita’ della degradazione antropologica degli italiani…” Pier Paolo Pasolini (1975)

venerdì 11 marzo 2016

Draghi come un pusher ma la sua droga non salverà l’Europa

http://blog.ilgiornale.it/foa/2016/03/10/draghi-come-un-pusher-e-non-salvera-leuropa/



















Cosa significano le misure annunciate da Mario Draghi? Dobbiamo essere contenti? Direi proprio di no. Da diversi mesi la Bce, come altre banche mondiali, applica il quantitative easing, ovvero acquista titoli di Stato dei Paesi europei, tra cui ovviamente l’Italia, e da qualche mese applica anche i tassi negativi ovvero punisce chi tiene grandi liquidità sui conti correnti. Ma queste misure finora non sono state risolutive, né in Europa né altrove perché non affrontano i problemi reali che affliggono le economie del Vecchio Continente. continua su Il Cuore Del Mondo

http://blog.ilgiornale.it/foa/2016/03/10/draghi-come-un-pusher-e-non-salvera-leuropa/