“I politici dovrebbero essere accusati di una quantita’ sterminata di reati, che io enuncio solo moralmente: indegnita’, disprezzo per i cittadini, manipolazione del denaro pubblico, intrallazzo con i petrolieri, con i banchieri, connivenza con la mafia, alto tradimento in favore di una nazione straniera, collaborazione con la Cia, uso illecito di servizi segreti, responsabilita’ nelle stragi.. responsabilita’ della degradazione antropologica degli italiani…” Pier Paolo Pasolini (1975)

giovedì 22 ottobre 2015

I NEMICI DEL POPOLO AGITANO SEMPRE GLI STESSI FANTASMI: CASTA, SPRECHI, DEBITO PUBBLICO E CORRUZIONE

http://www.ilmoralista.it/2015/10/21/i-nemici-del-popolo-agitano-sempre-gli-stessi-fantasmi-casta-sprechi-debito-pubblico-e-corruzione/















 I NEMICI DEL POPOLO AGITANO SEMPRE GLI STESSI FANTASMI: CASTA, SPRECHI, DEBITO PUBBLICO E CORRUZIONE La maggior parte della gente è ridotta sul lastrico da politiche infami, classiste e sadiche, politiche pensate dolosamente per aggravare una crisi che, nelle intenzioni dei nazisti tecnocratici ora al potere in Europa, deve regolare definitivamente i conti contro una “plebe maleodorante” da ridurre all’impotenza. Qui su Il Moralista